In aumento le frodi per le etichette fasulle sui prodotti

Sono 6.887.226 le confezioni ritirate

27 marzo 2018

Nel 2017 i NAS hanno sequestrato 6.887.226 confezioni di alimenti all’interno di aziende, ristoranti e supermercati. I motivi sono diversi: poca igiene ma soprattutto aumentano le frodi in commercio per le etichette fasulle sui prodotti.

Si è registrato infatti un aumento delle etichettature non conformi, ovvero privi di diciture che  non permettono al consumatore finale di tracciare le materie prime utilizzate per realizzare il prodotto. Lo stesso prodotto si trova nelle dispense dei ristoranti ma soprattutto all’interno di scaffali di negozi, supermercati e ipermercati.

Per tutelare i consumatori, la maggior parte delle catene di supermercati italiani si sono dotate di un codice etico con il quale si impegnano a mantenere un controllo rigoroso sulle aziende fornitrici.

Indietro

 
membro di
partner AIPIA, Active & Intelligent Packaging Industry Association
 

Chiedi la demo ADESSO